Salerno – Chiarezza sui siti di compostaggio

0
79
views

“I parlamentari salernitani del Movimento Cinque Stelle diano un segno e dicano con chiarezza da che parte stanno sulla vicenda rifiuti.
Con il loro Ministro Sergio Costa ed il Presidente De Luca o con le comunità locali del salernitano?”
Se lo chiede Gaetano Amatruda, vice coordinatore provinciale di Forza Italia Salerno.
“Il Ministro Costa si è detto, in queste ore, d’accordo con De Luca sulla necessità di accelerare sugli impianti dei rifiuti, su tutti in generale ed in particolare su quelli di compostaggio, anche in virtù della ultima norma approvata in Consiglio regionale. Una forzatura che consente alla Giunta di individuare siti bypassando i Comuni ed ignorando le necessarie intese”.
“A Fisciano, con il via libera di Tommaso Amabile, sarà previsto un impianto. Uno schiaffo alla comunità per proteggere il sindaco di Sarno, Giuseppe Canfora. Era previsto, infatti, a Sarno l’inutile impianto di compostaggio. Ed invece di cancellarlo lo mandano nella Valle dell’Irno. Con una programmazione intelligente non servirebbero. A Battipaglia si continua su una linea scellerata, senza visione e con il solo intento punitivo verso una comunità, ed a Castelnuovo Cilento si chiederà un sacrifico troppo grande”.
“I parlamentari dei Cinque Stelle accompagneranno il Ministro nella annunciata operazione di moral suasion verso i sindaci o proveranno ad avviare questa attività nei confronti del Ministro per bloccare De Luca e per avviare una operazione verità sui rifiuti?
Sarebbe opportuno farlo su tutto, sulla vicenda ecoballe e sull’imbroglio del sito di comparaggio di Salerno” conclude Amatruda.